Intro

“Sappiamo chi noi siamo,
ma non sappiamo cosa potremmo essere.”
William Shakespeare

Le Terre Estreme sono il tratto iniziale della futura Regina Ciclovia Fluviale del Tevere. Iniziano alle sorgenti, lungo il confine con la Toscana, e seguono il corso del fiume fino alle porte di Roma, dove passano il testimone alle Terre del Nord.

(la locandina dal set dell’Operazione Patronus)

Negli altri paesi hanno ampiamente dimostrato che i fiumi e la bicicletta sono un felice connubio. Un esempio fra tanti, la ciclovia della Drava in Austria.
Anche l’Italia centrale un giorno avrà la sua ciclovia lungo il fiume: scenderà il Tevere dalle sorgenti alla foce (connessa alla Ciclovia Romea – Bicitalia 5) accompagnando i turisti in un percorso dalle infinite bellezze: che sia uno scorcio tra le sponde, la visita di un borgo medievale o l’attraversamento della Città Eterna.

“Le lacrime e i sospiri degli amanti,
l’inutil tempo che si perde a giuoco,
e l’ozio lungo d’uomini ignoranti,
vani disegni che non han mai loco,
i vani desidèri sono tanti,
che la più parte ingombran di quel loco:
ciò che in somma qua giù perdesti mai,
là su salendo ritrovar potrai.”
(L.ARIOSTO, “Orlando furioso”, Canto XXXIV)

In attesa che tutto questo  diventi realtà, il riferimento principale è l’esperienza della Discesa Internazionale del Tevere , organizzata ogni anno dai volontari DIT, di cui riportiamo di seguito le tracce GPS ed alcuni scatti della edizione del 2018.

“Il tempo, come lo spazio,
ha i suoi deserti
e le sue solitudini.”
(Bacone)

Discesa Internazionale del Tevere

All’interno delle Discese del Tevere, venite a scoprire le Terre Estreme partecipando alla Discesa Internazionale del Tevere  organizzata dai Volontari DIT, per seguire la maesta’ del Tevere dalle sorgenti  fino  al tuffo nell’oceano mare. [segue >>>]

Tracce gps

Per immaginare un possibile percorso della futura ciclovia fluviale, prendiamo le tracce della Discesa Internazionale del Tevere del 2018.

Alle tracce GPS registrate in presa diretta, se ne aggiungono altre con l’intenzione di rendere meno frammentato l’avvicinamento a Roma.
Utilizzare i percorsi proposti con estrema prudenza: alcuni tratti sono su asfalto, altri attraversano zone a rischio fango, deviazioni, proprietà agricole, cani, interruzioni, cancelli, etc….

Aiutateci a raffinarle, proponete varianti, integrazioni, correzioni.

(nella mappa alcuni percorsi che scendono dalle sorgenti del Tevere, con varianti che talvolta si distanziano sensibilmente dal corso del fiume; in rosso le tappe della DIT 2018)

A quelle sopra, si aggiungono alcune tracce extra (consultabili tutte  in maniera aggregata ed aggiornata sul Webserver della Regina.)

Riserva Nazzano Tevere Farfa

“[…..] a solo un’ ora di treno da Roma, si apre lo scenario della Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere FarfaLa prima area protetta regionale del Lazio, istituita nel lontano 1979: un’estesa zona umida creata dall’uomo, il ‘lago di Nazzano’, formatosi a seguito della realizzazione di una diga sul Tevere nel suo medio corso, a valle dell’omonimo paese.

Una domenica in compagnia del fiume, immersi nella riserva. Aree attrezzate, percorsi a piedi, in bici, in acqua….. [segue >>>]

Ciclovie Fluviali

Le ciclovie lungo i fiumi sono una realtà consolidata in diversi paesi, compresa l’Italia (almeno al nord). La presenza dello specchio d’acqua, il comodo dislivello, i servizi annessi attirano turisti, attenzioni e risorse. [……..] (segue >>>)

Fotografie

Caricate i vostri scatti su Instagram #ReginaCiclarum #TerreEstremeRegina

TerreVive

Angolo dedicato a iniziative (in calendario, e non), notizie dai social, rassegna stampa, approfondimenti, ....

Qua la zampa

Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!