Introduzione

“All’inizio è sempre geografia.
Parola che mi porta a casa, parola che mi porta via.
Basta pensarla, ne nasce storia. […]
è una geografia dell’anima
e lo spostamento necessariamente lento, fisiologico,
ne è conseguenza e presupposto.
Arriva il tempo della verifica,
arriva come necessità, d’urgenza.
I piedi vogliono muovere i sensi.
Un camminare incontro il paesaggio,
negli accadimenti, nei colori, nei profumi, nei suoni.”
(G.L. Ferretti, “Reduce”)

Le Terre della Regina sono mappate e tracciate all’interno della Operazione Strabone.

“I limiti della geografia
non sono mai stati
quelli dello spirito”
(A.Camus)


(la locandina dal set dell’Operazione Patronus)

Traccia GPS integrale

Per pedalare in compagnia della Regina, ecco la traccia integrale (disponibile anche nella scheda “Informazioni” del gruppo Facebook ReginaCiclarum). Per pedalare sulla Via al Mare, si consiglia comunque la partenza in gruppi organizzati.

Se vi siete persi o avete dubbi sul bivio da prendere e non siete pratici di GPS, la cosa più semplice è:

  • scaricare lì per lì sul cellulare l’APP Strava (account gratuito obbligatorio)
  • visionare la traccia GPS della ciclabile cliccando al link STRAVA visualizzato sopra
  • attivare la posizione GPS  sul vostro cellulare
  • verificare quanto siete distanti dal tracciato (vedere esempio nella figura seguente)

Il 2 marzo 2018 la traccia GPS viene selezionata per entrare nel database di Google Earth (qui un approfondimento).

Webserver della Regina

Per facilitare una visione di insieme, è  stato sviluppato il Webserver della Regina [segue…]

Punti critici Via al Mare

Una pagina del WebServer dedicata alla mappatura dei punti critici sulla Via al Mare, oggetto di studio di una segnaletica.

Video Rendering

Video rendering delle Terre della Regina, per seguire a volo d’uccello il percorso dalle campagne di  Labaro Primaporta all’Oceano Mare di Fiumicino.