Le attivita’ dei Gatti sono pensate, elaborate e sviluppate dal basso per rigenerare la relazione con il fiume e con i suoi territori, riportando le Terre della Regina ai loro antichi splendori.

Attivita’

“Sopraffatti dalla complessità dei problemi, aspettiamo che qualcun altro se ne faccia carico, ma non vogliamo vedere che le vittime di questo rimando a ‘qualcun altro’ siamo noi stessi; troppo spesso ci chiudiamo in un imbarazzato silenzio.
Ma è davvero ‘fuori luogo’ prendere la parola in quanto cittadini, quando intorno a noi una <<minoranza senza principi distrugge un patrimonio che appartiene alle generazioni che verranno>> (T.Roosvelt)?
Siamo tanto smemorati ed estranei dal nostro ambiente, ci sentiamo tanto ‘fuori luogo’ da doverci rassegnare al silenzio degli ignavi?”
(S.Settis, “Paesaggio, costituzione cemento”)

Le attivita’ dei Gatti sono pensate, elaborate e sviluppate dal basso per rigenerare la relazione con il fiume e con i suoi territori, riportando le Terre della Regina ai loro antichi splendori.

Oltre alle giornate mensili,  ci sono i racconti dal basso  dell’operazione Patronus, il monitoraggio dei passaggi nell’operazione Euclide, la mappatura del territorio nell’operazione Strabone, la cura dei malanni nell’operazione Ippocrate, ….

(la locandina dal set dell’Operazione Patronus)

…..e se c’è qualcosa a cui ancora non abbiamo pensato…. fatevi avanti…..
I Gatti della Regina vi aspettano!

PS: un pdf riassuntivo dedicato alle attività dei Gatti è pubblicato nella pagina “chi siamo“.

L’edicola Inform-attiva dell’operazione Patronus, installata nelle Terre del Nord. I contenuti a tutto tondo dalla collezione Tevere360. Muovere mouse/cell per cambiare direzione di visuale.

I numeri della Regina

“Oggi non faccio niente.
Anche ieri non ho fatto niente,
ma non avevo finito.”
Snoopy

All’interno  dei Progetti Felini con cui restituire dignità e promuovere la futura Regina Ciclovia Tiberina, dopo la mappatura della conchiglie sulla Via al Mare, un riassunto delle attività portate avanti dai Gatti in questi anni. [ segue >>> ]

Il progetto ReginaCiclarum

Il progetto ReginaCiclarum coinvolge il Tevere e i suoi territori, dalle sorgenti al mare, ad immaginare  quella che sarà la futura Ciclovia Fluviale Tiberina. Due regioni attraversate, Umbria e Lazio, 400 chilometri  e una moltitudine di geografie culturali e paesaggi umani da raccontare attraverso un sito, giornate aperte al territorio, attivita' di rigener-azione, approfondimenti tematici, .... [ segue >>> ]

Qua la zampa

Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!