Tra gli esempi di rigenerazione dei territori fluviali, è ora il turno del fiume Reno e della città di Basilea, in Svizzera.

Il Reno a Basilea

All’interno delle visioni tiberine e del panorama delle ciclovie, una finestra sul mondo dedicata agli esempi di rigenerazione dei territori fluviali, perchè siano di ispirazione per una nuova  relazione con il Tevere. Una relazione  che non può prescindere da un lavoro di recupero degli spazi sociali, economici, culturali  e geografici coinvolti da millenni.

Dopo la finestra informativa legata al Rodano, è ora il turno del Reno.

Il bagno estivo nel fiume è diventato una abitudine stagionale degli abitanti di Basilea e una attrazione per i turisti. Si raccolgono i propri abiti nella “Wickelfisch”, una ciambella/borsa-stagna diventata un oggetto cult per i visitatori della città, per poi tuffarsi nel fiume lasciandosi trascinare dalla corrente attraverso il centro della città. Un sogno che a Basilea, attraverso un lungo processo di riqualificazione dell’intero bacino fluviale, è diventato realtà.

Filmati

Il videosferico dove potrete cambiare l’angolo di ripresa a vostro piacimento!

Racconto su TheGuardian

L’articolo uscito su TheGuardian ad agosto 2019.

“Bathing, barbecues and buvettes are part of the culture in a city that promotes swimming in its majestic river – and it’s a chance for some great sightseeing, too.

River swimming in the Rhine is popular and has benefited from measures to make it more accessible.

foto scaricata dall’articolo sul TheGuardian

If you want to join the many swimmers who leap into the Rhine each summer you can’t do the British wade-in – arms in the air, considering whether the water is for you. You have to commit. You have to give yourself to the river and let it be your guide.

Swiss have led the way in city swimming: for decades, cities such as Basel, Berne, Zurich and Geneva have been making rivers accessible and safe for swimmers. Developments in the 1980s included building sewage treatment facilities and diverting domestic wastewater away from the river, and concrete steps were built for easier access to the water, and guidelines and maps published for swimmers.”

Fotoracconti

Una serie di bellissimi scatti che raccontano l’atmosfera a Basilea in occasione della tradizionale nuotata al fiume.

foto scaricata dall’articolo sul TheGuardian

Foto360

Una collezione di foto360  per immergervi nei solarium affacciati sul fiume (cliccate sui link in ogni foto per proseguire nel tour)

La Scafa svizzera

“Sotto i cinque ponti sul Reno di Basilea transitano i quattro traghetti “Wilde Maa”, “Leu”, “Vogel Gryff” e “Ueli”, con i quali è possibile attraversare il fiume senza motore, solo con la forza della corrente. Questo tipo di trasporto non affascina solo i turisti, ma anche gli abitanti del posto, che ne fanno regolarmente uso.” (da basel.com)

foto scaricata dall’articolo sul TheGuardian

Ringraziamenti

Un ringraziamento ad AgendaTevere, a Paola Cannavò e a tutti coloro impegnati a recuperare uno sguardo appassionato e competente sul fiume e i suoi territori.

Qua la zampa

Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!

condividi:
Facebook
Facebook
Google+
http://reginaciclarum.it/wordpress/?p=8515
Twitter
Instagram
il Reno a Basilea
Tag: