Dalla ricca collezione di fotografie scattate nel corso del tempo, prende forma la narrazione della ciclabile che respira: anno dopo anno, al passare delle stagioni e delle piene, come cambia la Regina e con lei la nostra percezione?

La ciclabile che respira

All’interno dell’Operazione Patronus – raccontare le Terre della Regina  e dell’Operazione Strabone – mappare il territorio, dalla ricca collezione di fotografie scattate nel corso del tempo, prende forma la narrazione della ciclabile che respira: anno dopo anno, al passare delle stagioni e delle piene, come cambia la Regina e con lei la nostra percezione?

Piene

L’avvallamento all’Isola Tiberina, sullo sfondo Ponte Cestio, a ricordarci la potenza del Dio Fiume.

a

Uno specchio d’acqua che appare e scompare in prossimità del ponte Pietro Nenni, nel dialogo mai interrotto con la terra e gli uomini.

a

 

Sedimentazioni

Tre scatti sotto Castel S.Angelo, quando gli stand lasciano lo spazio al fiume e alle sue sedimentazioni.

a

Ostruzioni

Legno vivo sotto Ponte Sisto, di qua non si passa (o quasi).
a

Infiorescenze

Quando a rifiorire non è la natura, ma i luoghi dell’uomo, frutto della cura e del lavoro.
a

Qua la zampa

Le Terre della Regina invocano la partecipazione di tutti noi. Condividete le vostre visioni, seguiteci nelle giornate in calendario, aiutateci a portare avanti i progetti di recupero e diffusione della futura Regina Ciclovia Fluviale, il percorso verde lungo il Tevere.

Per rimanere aggiornati, partecipare, proporre….. iscrivetevi ai social o date una occhiata alle ReginaNews con tutte le imprese feline. Collaboriamo!

condividi:
Facebook
Facebook
Google+
http://reginaciclarum.it/wordpress/?p=8361
Twitter
Instagram
Regina Animata
Tag: