Introduzione

all’interno del Calendario Felino
(un evento al mese in compagnia della Regina)

e  della Settimana del Pianeta Terra

nella tradizione delle Discese del Tevere

I Gatti della Regina, insieme alla ASD Discesa Internazionale del Tevere

partecipano al geoevento organizzato da ISPRA:

“Il Drizzagno e l’ansa morta di Spinaceto lungo il Tevere,
caratteri geologici ed ecosistemi fluviali a confronto”

Sabato 20 ottobre 2018
dalle 9.00 alle 16.00

Partendo dall’habitat fluviale attuale del fiume Tevere, l’evento percorre a piedi, in bici ed in canoa l’attuale corso del fiume fino a raggiungere l’ansa morta. Verranno descritti e messi in evidenza i caratteri geologici dell’area e le trasformazioni dell’ecosistema fluviale a seguito della rettificazione dell’alveo del fiume realizzata durante il fascismo.


(dal set dell’operazione Patronus)

Programma

L’evento (qui la locandina ufficiale) prevede diverse modalità di fruizione in bicicletta, in canoa, a piedi. Non è necessaria una specifica preparazione fisica. .
Per praticità sono previsti tre appuntamenti diversi:

Avvicinamento

Canoa

I canoisti scenderanno lungo il fiume fino all’ancoraggio sul barcone “Anaconda”, in prossimità del Ponte.  Per i canoisti è prevista una descrizione dell’ecosistema fluviale lungo il corso del fiume. Previa prenotazione (almeno una settimana prima) è possibile affittare delle canoe (con spese a carico dei partecipanti) ed organizzare il recupero anticipato delle auto.

  • 9.30 imbarco di Ponte Marconi presso ASD Calypso (sponda sinistra; Ingresso lungotevere San Paolo;  coord: 41.859886, 12.471371)
  • 12.00 arrivo al barcone Anaconda

 

Bicicletta

I ciclisti seguiranno la pista ciclabile del Tevere fino al Ponte di Mezzocammino (7km pianeggianti). Per i ciclisti è prevista una descrizione dell’ambiente di piana di esondazione fluviale, dal punto di osservazione privilegiato dell’argine di maestra, nell’area dove è prevista la costruzione del nuovo stadio della S.S. Roma.

  • 9.30 Pista ciclabile sotto Ponte Matteotti
  • 10.30 metro B EUR Magliana
  • 11.00 pista ciclabile, piazzola  Ponte Romano
  • 12.00 arrivo al parcheggio centrale ACEA Tor di Valle

 

Piedi

Gli escursionisti a piedi possono arrivare in prossimità del Ponte di Mezzocammino dal GRA o dalla Via Ostiense seguendo le indicazioni per la Centrale elettrica ACEA Roma Sud, dove è disponibile un ampio parcheggio.

Chi domani si presenta a Mezzocammino a piedi  ha due opzioni per il parcheggio (se non c’è posto al primo, si consiglia il secondo). Usate i link seguenti per attivare il vostro navigatore:

1) ### parcheggio ACEA
Via dell’Equitazione, 00144 Roma RM
https://goo.gl/maps/5hEjzuuRhEo

2) ### pontile Anaconda
https://goo.gl/maps/sEqEskutJ852

 

 

Visita

I tre gruppi si incontreranno al Barcone Anaconda dopo aver attraversato il fiume, da dove si seguirà il percorso dell’ansa meridionale compiendo osservazioni di natura geologico ‐ ambientale.

Il primo punto di osservazione collettivo è sul Ponte monumentale di Mezzocammino, lato nord, dal quale è possibile vedere la grandiosa opera del taglio dell’ansa di Spinaceto del Tevere, il Drizzagno, realizzato nel 1940. L’opera ha completato il grande progetto di sistemazione idraulica avviato alla fine del ‘800 con la costruzione dei “Muraglioni” all’interno del centro urbano della città di Roma tagliando la grande ansa di Spinaceto che, da quel momento, è stata abbandonata dalle acque fluviali.
In questa sosta verrà illustrata la realizzazione dell’opera, della quale molte tracce sono ancora oggi visibili, grazie anche all’ausilio di immagini fotografiche e cinegiornali dell’epoca. Verranno illustrati i caratteri geologici e geomorfologici del territorio, e le importanti modifiche introdotte dall’uomo che hanno portato anche la modifica dell’ecosistema.

 

Pranzo al sacco e rientro

  • pranzo al sacco
  • vietata la plastica usa e getta
  • assenti punti ristoro e fontanelle
  • rientro previsto per le 16

 

Iscrizione e assicurazione

Organizzatori e sponsor

Contatti

  • Sito internet
  • Marco Pantaloni
  • Roberto Crosti
  • tel: 0650074872, 0650074101

Aggiornamenti

17ottobre (forature)

Ricordate che il tratto selvaggio della Regina in questo periodo è rigoglioso di spine, per cui chi deciderà di arrivare in bici fino al meandro morto, sarà costretto a pedalare l’ultimo tratto in mezzo ai prati.
In alternativa, si parcheggiano le bici in prossimità del pontile Anaconda (portate una catena) e da lì si raggiunge a piedi il meandro, distante circa 1 km, con il gruppo dei canoisti e dei camminanti).

Approfondimenti

Materiale didattico della giornata

Marco Pantaloni e Roberto Crosti, ricercatori dell’ISPRA, hanno preparato del materiale didattico che aiuterà a illustrare i caratteri geologici, idrologici, botanici e faunistici che potranno essere osservati durante il percorso.

Per migliorare la fruizione di questo materiale, è stato preparato un file pdf contenente alcune immagini e degli schemi che potranno essere utili durante le spiegazioni. Chi è interessato può scaricarli in anticipo per visualizzarli durante l’escursione sul proprio smartphone o tablet.

 

Settimana Pianeta Terra

La “Settimana del Pianeta Terra ‐ L’Italia alla scoperta delle Geoscienze”
è un festival scientifico che coinvolge tutta l’Italia e che, dal 2012, rappresenta il principale appuntamento per la diffusione della cultura geologica in Italia.
ISPRA, oltre ad essere Ente patrocinatore, partecipa all’iniziativa organizzando, il giorno 20
ottobre 2018, l’evento “Il Drizzagno e l’ansa morta di Spinaceto lungo il Tevere”

Testo integrale

L’elenco degli eventi

 

Fotoracconto

Una giornata soleggiata e straordinarimanente calda, ha accompagnato i gruppi per tutto il percorso. Chi in canoa seguendo la maesta’ del Tevere, chi in bici nelle Terre della Regina, chi a piedi ad aspettare al confine del mondo conosciuto.

Poi tutti insieme alla scoperta del meandro morto di Spinaceto. Ancora un ringraziamento a tutti i partecipanti e a Roberto, Marco e Filippo che hanno reso possibile questa meravigliosa esperienza.

Foto anche su Instagram, hashtag #20ott18regina

Rassegna stampa

“Lungo il Tevere sconosciuto alla scoperta del Drizzagno e della sua biodiversità”
lastampa online del 23.10.18

condividi:
Facebook
Facebook
Google+
http://reginaciclarum.it/wordpress/?p=3257
Twitter
Instagram
20.10.18 Drizzagno e ansa morta di Spinaceto
Tag: